alloggio_airbnb_giverny

Airbnb: soggiornare nella casa di Claude Monet

57 Shares
57
0
0

Sei un amante dell’impressionismo o ami semplicemente l’arte? Allora questa novità proposta da Airbnb fa al caso tuo. Dopo la speciale occasione di passare una notte nel Louvre e prendere da bere di fronte alla Gioconda, ora è possibile soggiornare nella casa dove Claude Monet ha vissuto 40 anni, a Giverny.

alloggio_airbnb_giverny

Novità Airbnb: la casa di Claude Monet diventa un alloggio

Si tratta per l’esattezza di un “cottage” situato a Giverny, ad un’ora di distanza da Rouen, capoluogo della regione Normandia. Qui, il pittore impressionista ha vissuto dal 1883 fino alla sua morte avvenuta nel 1926. La villa comprende tre stanze da letto, due soggiorni e tre bagni. Fu questa la casa dove Monet ebbe la sua prima ispirazione per dipingere il suo famoso Giardino dove lui stesso ha curato la flora. La casa di Monet è solo a due passi dal museo a lui dedicato al centro del paese. I suoi 200 metri quadrati sono stati interamente rinnovati nel 2016, con un connubio di stile tra il moderno e l’antico. L’alloggio è perfetto per chi viaggia in coppia, da solo o con la propria famiglia.

corridoio_claude_monet soggiorno_claude_monet

Cosa puoi trovare?

  • WIFI
  • Parcheggio gratuito
  • Riscaldamento
  • Cucina

Per maggiori informazioni potete visitare il sito

 

La casa di Claude Monet

Da sempre per le sue caratteristiche peculiari, la casa di Claude Monet emana un fascino a cui non si può resistere. E’ come stare davanti ad un suo quadro al museo dell’Orangerie, a Parigi, con la sola differenza che a Giverny sei immerso nella natura per davvero, diventi parte del dipinto stesso.

Il Clos Normand, un giardino splendente

All’esterno, sotto le arcate metalliche dei viali, la flora si sviluppa nel giardino chiamato Clos Normand. Giunchiglia, iris, peonia, cappuccina, rosa e narciso sono alcune delle varietà di fiori che tappezzano le aiuole multicolore.

giardino_giverny

Pianterreno: atelier, sala blu, sala da pranzo e cucina

All’interno, l’arredamento è rimasto fedele alla storia.: al pianterreno puoi scoprire la sala-atelier (per vedere le riproduzioni dei dipinti di Monet), la sala blu e la cucina.

Nella sala da pranzo, dalla mura gialle, potrai ammirare la collezione di stampe giapponesi del pittore, che conta grandi nomi come Katsushika Hokusai.

Le camere

Al primo piano troverai la ricostruzione delle camere. Quella di Claude Monet tanto per iniziare con riproduzioni di quadri degli impressionisti contemporanei alle pareti.

Ma anche quelle della seconda moglie Alice Hoschedé e della figlia di lei, Blanche Hoschedé, allieva di Monet e sposa di suo figlio. Ricostruita nel 2014, presenta una graziosa tappezzeria con motivi floreali e mobili in legno.

Stanze di vita e creazione dove Claude Monet ha vissuto per 43 anni, fino a quando non si è spento nel 1926.

 

Cosa aspetti? Vivi come fossi in un’opera d’arte!

57 Shares
Lascia un commento
You May Also Like